La mostra della fotografa Jitka Hanzlová presso la Galleria Raffaella Cortese

04. 02. 2021 24. 04. 2021 Via A. Stradella 7-1-4, Milán.

Il Centro Ceco Milano in collaborazione con la Galleria Raffaella Cortese presenterà la quarta mostra personale della fotografa ceca Jitka Hanzlová, che segue l’ampia mostra antologica alla National Gallery di Praga dello scorso anno curata da Adam Budak. La mostra sarà esposta dal 4 febbraio al 24 aprile 2021 presso la Galleria Raffaella Cortese (Via A. Stradella 7-1-4, Milano).

Negli ultimi 30 anni Hanzlová ha ritratto, serie dopo serie, immagine dopo immagine, un mondo che affiora, in cui i soggetti coesistono in una composizione non gerarchica: persone, natura, animali, architettura costituiscono un’unità di senso e, allo stesso tempo, emergono in tutta la loro specificità. 

Lo sguardo di Hanzlová si compone in sequenze nelle sue serie, rendendo visibile la costellazione di relazioni che disegnano le strutture dell’esistenza: la mostra "Architectures of Life" le rende ancora una volta evidenti, in una nuova composizione che raccoglie immagini da una varietà di serie che attraversano gli anni.

Realizzati dall’inizio degli anni ‘90, i ritratti registrano impressioni di luoghi, degli sguardi dei loro abitanti e di dettagli istantanei, come in "Bewhoner"(1990–1994), "Tonga" (1993), "Hier "(1998, 2005–2010), "Brixton" (2002), "Cotton Rose" (2004–2006): la città, la natura, gli animali si fondono in atmosfere precise e con vite che siamo quasi in grado di immaginare. In serie come "Forest" (2000–2005), "Vanitas" (2008–2012), "Horse" (2007–2014), presenti in mostra, lo sguardo di Hanzlová al “profondo inconscio della natura”. La recente serie "WATER" (2013–2019) espande ancora lo sguardo trasversale degli ultimi trent’anni ed è dedicata a un elemento onnipresente, su cui si basa la nostra esistenza: l’acqua, nei suoi vari stati.

Biografia

Jitka Hanzlová è nata nel 1958 a Náchod, Repubblica Ceca. Vive e lavora a Essen, in Germania. 

In oltre 30 anni di pratica fotografica Hanzlová ha riflettuto sui cambiamenti storici di natura politica e ha elaborato in profondità il concetto di identità e appartenenza. Nota soprattutto per i suoi ritratti, l’opera di Hanzlová si articola in serie che evocano uno spazio e un momento particolare nel tempo, che lei perfora con uno sguardo diretto, vitale, necessario. 

A partire da Rokytník (1990–1994) e fino alla sua serie più recente, WATER (2019), Hanzlová conferisce al contesto il ruolo di un personaggio e di un elemento che ha significato nell’immagine, trovando in questa relazione una continua trasformazione dell’identità, basata sulla memoria, sul ricordo ma anche sul semplice atto di guardare il mondo. Fin dall’inizio della sua pratica, Hanzlová ha dedicato una pubblicazione a ciascuna delle sue serie: l’interesse dell’artista per la rilegatura è nato parallelamente a quello della fotografia e continua ad essere il suo prezioso deposito. 

Nel 1993 Hanzlová ha ricevuto il Dr. Otto-Steinert-Preis da Deutsche Gesellschaft für Photographie, nel 1995 ottenuto la borsa di studio "DG BANK Frankfurt", nel 2003 il "Grand Prix Arles" e nel 2007 il "Paris Photo Prize" for Contemporary Photography. È stata nominata due volte per il "Citibank Photography Prize" a Londra. Le sue più importanti mostre personali includono Jitka Hanzlová. "Silences", Národní Galerie, Praga (2019); National Gallery, Edinburgo (2012); Fundación MAPFRE, Madrid (2012); Museum Folkwang, Essen, Germania (2005); Stedelijk Museum, Amsterdam (2001); Fotomuseum Winterthur, Winterthur, Svizzera (2001); Deichtorhallen, Amburgo, Germania (2000); Kunstverein, Francoforte, Germania (1996). Ha partecipato a mostre collettive quali "Essere Umane", Musei San Domenico, Forlì (2021); "SUBJECT and OBJECT. PHOTO RHINE RUHR", Kunsthalle Düsseldorf, Düsseldorf, Germania (2020); "NEUE WELTEN". Die Entdeckung der Sammlung, Museum Folkwang, Essen, Germania (2019); "The Moment is Eternity – Works from the Olbricht Collection", ME Collectors Room, Berlino (2018); "BEHOLD THE MAN", Kunstmuseum Magdeburg, Magdeburg, Germania (2017); "The Photographic I – Other Pictures", S.M.A.K., Gand, Belgio (2017); "Portraits". Photographs from the MAPFRE Collection, Museo de la Ciudad de México, Città del Messico (2017); "Landscapes and People". From the Photographic Collection of the Albertina, Albertina Museum, Vienna (2016); "Mit anderen Augen". Das Porträt in der zeitgenössischen Fotografie, Kunstmuseum Bonn, Bonn, Germania (2016), Kunsthalle Nürnberg e Kunsthaus, Nürnberg, Germania (2016); "Human Nature". Art Collection Deutsche Börse, Deutsche Börse AG, The Cube, Eschborn, Germania (2016), "NRW-Forum Düsseldorf", Düsseldorf, Germany (2016).  

Fonte: Galleria Raffaella Cortese 

Informazioni sull'evento

  • Titolo: La mostra della fotografa Jitka Hanzlová presso la Galleria Raffaella Cortese
  • Data: 04. 02. 2021 24. 04. 2021
  • Luogo: Via A. Stradella 7-1-4, Milán.

Eventi simili