Česká centra, Czech Centres

Česká centra / Czech centres - logo

Program

24/nov/2016

Serata di film con Václav Havel

Giovedì 24 novembre 2016 dalle 19.00 presso il cinema Spazio Oberdan commemoreremo l'eredità di Václav Havel attraverso due film cechi. Su Václav Havel sono state girate centinaia di ore di materiale, ma finora non fu girato nessun film raffigurante la vita completa di questo grande personaggio europeo. Dalle 19,00 gli spettatori potranno assistere alla prima visione italiana del nuovo film documentario della regista ceca Andrea Sedláčková "Václav Havel: Uomo libero" (Repubblica Ceca, 2014) e dalle 21,15 l'unico film diretto da Václav Havel stesso, "Uscire di scena" (Repubblica Ceca, 2008). Entrambi i film sono in lingua ceca con sottotitoli in italiani. Le proiezioni si terranno nell'ambito del progetto Havel@80, organizzato dal Centro Ceco di Milano, che si svolge nel mese di novembre a Milano.

Václav Havel: Uomo libero

Diretto da Andrea Sedláčková

La vita variegata di Havel - la familia, l'infanzia, i suoi amori, la sua creazione drammatica e politica – è stata catturata in un documentario di 70 minuti della regista ceca Andrea Sedláčková, che rappresenta Havel  in tutte le fasi della vita e dei ruoli, tra quali come un ribelle intellettuale, amante delle donne e della vita e ammiratore dell’underground e musica rock.

Uscire di scena

Diretto da Václav Havel

Drammaturgo di fama mondiale e politico Václav Havel diventerà per la prima volta un regista, ha trasferito la sua opera drammaturga, che ha portato con successo le scene nazionali ed esteri , nel mondo del cinema. L’incontro di Václav Havel con il la regia del film, dalle sue parole - alla fine della sua carriera pubblica - è in qualche modo simbolico. La sua famiglia, in particolare nella persona del suo zio Milos Havel, è strettamente associata con lo sviluppo del film cecoslovacco e la costruzione dell'industria cinematografica nazionale nel corso della prima repubblica. Lo stesso autore dalla più tenera età voleva diventare un regista, la situazione politica dei tempi del regime comunista hanno lo hanno costretto a rinunciare a questo desiderio.

La trama del film è la storia di un punto di svolta nella vita umana. Dr. William Rieger per molti anni ha ricoperto la carica di cancelliere, ma di recente ha perso il posto, e ovviamente non riesce ad accettare questo nuovo fatto. Anche se cerca di non darlo a vedere, in fondo il suo mondo è crollato. E’ costretto di trasferirsi da una villa del governo, che nel corso degli anni è diventata la sua casa, e deve partecipare trattamenti degradanti che separano la sua proprietà privata da quella del governo. Allo stesso tempo - e soprattutto - deve verificare il degrado del suo ambiente, la sua "corte", e rendersi conto di quanto poco egli in realtà sapeva.

Il film non tratta solo di un politico costretto di lasciare la propria carica, ma parla in generale del fenomeno stesso del cambiamento: ogni secondo qualcosa va via e  irrimediabilmente qualcosa viene, non sappiamo dove tutto emerge, tanto meno sappiamo dove si immerge. In realtà, in termini di tema dramma classico, si tratta della fine. Fine dell’uomo. Fine di un'epoca. Fine di una comunità. Fine dell'Amore.

 

Ingresso unico a tutte e due proiezioni: 7 Euro

Ingresso ridotto con Ccinetessera: 5,50 Euro

 

 

 

Luogo di svolgimento:

Spazio Oberdan, Viale Vittorio Veneto, 2, 20124 Milano

Data

24/nov/2016

Organizzatore principale:

Centro Ceco


Ricordare l´evento
L´evento non può essere ricordato perche è già cominciato