Česká centra, Czech Centres

Česká centra / Czech centres - logo

Program

19/apr/2012 17.00 - 18.30

"Ferite nella carta": VI convegno dei Giovani Europei

Dal 18 al 20 aprile 2012, presso il Centro Universitario di via degli Zabarella, si svolgerà il sesto convegno dei giovani europei, che tratterà il trauma nelle letterature europee contemporanee. La Repubblica Ceca vienne rappresentata dal romanzo “L´espulsione di Gerta Schnisch”, pubblicato nel 2009 dalla giovanne scrittrice ceca Kateřina Tučková, tradotto in italiano da Laura Angeloni per Nikita editore. Gerta Schirch, che vive sulla sua pelle non solo la vicenda dell´espulsione dell´ommediato dopoguerra, ma anche l´esclusione da ogni forma normale di vita, come se l´espulsione diventasse il suo vero marchio esistenziale. Segue la presentazione dedicata all’ opera dell´autrice Petra Soukupová "Sparire" La serata dedicata alla lettteratura contemporanea ceca avverrà il giovedì 19 aprile alle ore 17:00 a cura di Stefania Mella e Leontýna Bratránková.

Kateřina TUČKOVÁ è nata nel 1980, storica dell´arte, curatrice independente e scrittrice. Ha studiato boemistica e storia dell´arte all'Università Masaryk di Brno, e ora sta ottendendo un dottorato di ricerca all'Università di Praga. In ambito del progetto ARSkontakt ha organizzato una serie di progetti espositivi sia in Repubblica Ceca che all´estero. Si specializza soprattutto in pittura contemporanea. Dal 2004 organizza mostre per premiare i giovani artisti di ARSkontakt. E autrice di racconti, della novella „Montespaniáda“ (Mulini a Vento, 2006) e del romanzo „L´espulsione di Gerta Schnisch“ (Nikita editore), premiato al Magnesia Litera. Vive a Brno e a Praga.

Alla fine della seconda guerra mondiale, dalla Repubblica Ceca vengono espulsi tutti i cittadi...ni tedeschi. Nella notte tra il 30 e il 31 Maggio 1945 migliaia di tedeschi sono deportati da Brno verso il confine austriaco, una marcia estenuante, alla quale partecipano vecchi, donne e bambini. Tra loro Gerta Schnirch con la sua bambina di sei mesi, che miracolosamente sopravvive alla deportazione. Dopo alcuni mesi di lavori forzati Gerta ottiene il permesso di tornare a Brno, dove vive isolata per il resto della vita, straniera nella sua terra. Un libro dirompente e profondo, che solleva la dolorosa questione del conflitto tra cechi e tedeschi, denso di colpe, vendette e perdono.

Petra SOUKUPOVÁ è nata nel 1982, diplomata all'Accademia di Arti Drammatiche di Praga (2008), lavora come sceneggiatrice; per il suo primo romanzo "K moři" (Al mare) le è stato assegnato il Jiří Orten Prize (prestigioso premio per autori under 30), e selezionata per il Premio Magnesia Litera per la prosa e il Josef Škvorecký Prize (tutti nel 2008). Alla scrittrice sono stati inoltre assegnati due premi nazionali importanti per le sue sceneggiature.
Nel 2009, è stata nuovamente candidata per il Josef Škvorecký Prize, questa volta per il suo secondo romanzo "Sparire" (Atmosphere Libri) - questo libro è stato nell'aprile del 2010 il vincitore del più importante premio nazionale, il Magnesia Litera come Libro dell'anno.

PROGRAMMA DEL CONVEGNO

 

Luogo di svolgimento:
Centro Universitario di via degli Zabarella, 82 Padova
Data

19/apr/2012 17.00 - 18.30

Organizzatore principale:

Istituto Culturale Ceco è co-organizzatore dell´evento


Ricordare l´evento
L´evento non può essere ricordato perche è già cominciato