Česká centra, Czech Centres

Česká centra / Czech centres - logo

Program

06/dic/2011 19.00 - 07/gen/2012

Ladislav Sutnar: Tipografia & design

Ladislav Sutnar, personalità poliedrica della cultura boema, è celebrato attraverso il tema dell'esplorazione della forma: ai progetti editoriali e agli oggetti per la tavola si accompagnano le fotografie di Josef Sudek e un filmato di Petr Bednář. La mostra “Ladislav Sutnar: Tipografia & Design” si inaugura il 6/12, ore 19:00, e sarà aperta fino al 7/1/2012. L'inaugurazione sarà preceduta dagli interventi di Iva Knobloch (curatrice dell´UMPRUM di Praga), Italo Rota (architetto) e Mario Piazza (direttore di "Abitare").

 Noto internazionalmente come grafico editoriale, Ladislav Sutnar (Plzeň 1897-New York 1976) è stato in realtà un designer di ampio respiro: dagli oggetti per la tavola in vetro o porcellana – mirabilmente riprodotti negli still life dell’amico Josef Sudek – ai giocattoli e alle marionette, dal lettering agli allestimenti, la sua inventiva ha spaziato in tutti i campi dell’estetica quotidiana. A Praga insegna design alla Scuola Statale di Grafica ed è art director della casa editrice Družstevní Práce. La prima mostra sul suo lavoro si tiene a Praga nel 1934. Due anni dopo la Triennale di Milano lo premia con la Medaglia d’oro per la sezione cecoslovacca. Nel 1939 Sutnar parte alla volta gli Stati Uniti dove allestisce con altri il padiglione della Cecoslovacchia alla World’s Fair di New York. Il viaggio americano ha un risvolto drammatico per la sua vita: lo scoppio della guerra gli impedisce di tornare nella patria occupata e di ricongiungersi alla famiglia. Opererà da lontano quella rivoluzione grafica iniziata nel periodo ceco. L’America gli offre l’insegnamento al Pratt Institute di New York (dal 1946 al 1949) e un nuovo campo di sperimentazione: l’informazione commerciale. Nel ridisegno di cataloghi (Sweet’s Catalog Service, con Knud Lönberg-Holm; Standard Oil) così come nei progetti di corporate indentity (per aziende come Knoll, Vera, Addo-x), Sutnar dà forma alle parole, reinventando persino le guide telefoniche e il sistema informativo per la Bell System alla fine degli anni Cinquanta. Il confronto con il decisivo sviluppo della realtà economica americana del dopoguerra affina il portato europeo del designer: l’avanguardia ceca – di cui Sutnar è fra i protagonisti fra gli anni Venti e Trenta – è ripulita da scorie formali. I fotomontaggi, le diagonali, l’uso pieno del colore in forme geometriche elementari lasciano ora il posto alla meccanica dei simboli e alla loro giustapposizione nello spazio della pagina. La cultura industriale, già evocata da Sutnar nel gioco di costruzioni Built the Town (1943), sembra orientarlo pragmaticamente verso la semplificazione tipografica. In America la parola si fa pura immagine: misurata, sintetica, assoluta. Nei volumi Visual Design in Action (1961) e The World of Shape (1969), due opere  seminali della grafica editoriale, Sutnar opera infine una sensibile riduzione visuale, orientata all’illustrazione dinamica ed energetica del messaggio da comunicare.

I libri presenti in mostra provengono dalle Collezioni dell'arch.Italo Rota e dell'AIAP (Milano), gli oggetti e le immagini fotografiche sono della Galleria Art on Paper(Lugano). Si ringraziano la Fondazione Gruppo Credito Valtellinese e la JAPO Trasporti per aver reso possibile la mostra.

 

Luogo di svolgimento:

Via G.B. Morgagni 20
20129 Milano
Italia

Data

Da: 06/dic/2011 19.00
A: 07/gen/2012

Organizzatore principale:

Centro Ceco


Ricordare l´evento
L´evento non può essere ricordato perche è già cominciato