Česká centra, Czech Centres

Česká centra / Czech centres - logo

Program

09/mar/2017 21.00

Proiezione del film di Miloš Forman “Al fuoco, pompieri!” allo Spazio Oberdan a Milano

Allo Spazio Oberdan, Cineteca italiana di Milano (Viale Vittorio Veneto 2), arriva il film “Al fuoco, pompieri!“, rarissimo film firmato nel 1967 dal grande regista ceco Miloš Forman. Il film verrà proiettato giovedì 9 marzo 2017 dalle ore 21.00 in collaborazione con LongTake e Bergamo Film Meeting. Un evento speciale che anticipa la 35a edizione del Bergamo Film Meeting (11 – 19 marzo 2017) che dedicherà la retrospettiva di quest’anno proprio a Miloš Forman.

 

La pellicola Al fuoco, pompieri! racconta le peripezie in un ballo paesano organizzato dai pompieri volontari di una cittadina di provincia. È una parabola satirica sulla società piccolo-borghese e sul regime comunista ma anche un’allegoria sulla società umana, dove gli incompetenti decidono il destino degli altri. L’umorismo satirico e tagliente di Forman, tipico della cultura ceca,  questa volta non risparmia niente e nessuno. Denuncia la stupidità della gente, l’ottusità, l’arroganza ma anche l’aria fritta del linguaggio di un potere assurdo.

Il film sarà presentato dal critico Andrea Chimento – Long Take.

Il film scelto per la serata è nato da una co-produzione ceco-italiana con la partecipazione del famoso produttore italiano Carlo Ponti. Il preventivo di 80 mila dollari era molto alto per gli standard dell’epoca nella prassi cinematografica cecoslovacca ed ha reso possibile, tra l’altro, di riprendere la pellicola a colori. Sia per Forman che per il cameraman Miroslav Ondříček è stata la prima volta che riprendevano una pellicola a colori. Nell’anno 1968 il film ha partecipato allo statunitense New York Film Festival. Grazie a questa proiezione la pellicola è stata nominata lo stesso anno ai premi Oscar. Insieme agli altri due titoli la pellicola è stata inclusa nel concorso del Festival di Cannes 1968, la partecipazione dei tre film cecoslovacchi è stata la più forte presenza a questo festival nella storia del film cecoslovacco. La pellicola è stata completata già nell’anno 1967 ma si è dovuto però attendere quasi un intero anno affinché fosse rilasciata dal censore ufficiale e superasse le ostruzioni da parte degli uffici comunisti in generale. Nella distribuzione cinematografica cecoslovacca il film è riuscito ad arrivare solamente grazie al processo di liberalizzazione politica avvenuto nel 1968, durante la cosiddetta Primavera di Praga.

Miloš Forman (18 febbraio 1932), tra quelli ormai molto noti e riconosciuti registi del mondo, faceva parte della cosiddetta Nová vlna (Nuova onda), un eccezionale laboratorio sperimentale e luogo decisivo per la fioritura del cinema cecoslovacco degli anni ’60. Poco prima dell’invasione della Cecoslovacchia si trasferisce negli Stati Uniti, dove dopo l’insuccesso del suo primo film il regista presenta film Qualcuno volò sul nido del cucolo, con il quale vince i 5 Oscar più importanti: miglior film, regia, protagonista maschile e femminile, sceneggiatura. Forman diventa una celebrità e dirige tanti film, tra quali Amadeus, che racconta il tormentato rapporto di Mozart con Antonio Salieri e che vince 8 Oscar, uno di cui anche per i costumi. In Italia è riconosciuta soprattutto la sua prodizione dei film vincitori del premio Oscar e i suoi film nati negli Stati Uniti.

Ingresso: euro 7,5 intero /  5,5 ridotto

 

Luogo di svolgimento:

Spazio Oberdan Milano

Data

09/mar/2017 21.00

Organizzatore principale:

partner


Ricordare l´evento
L´evento non può essere ricordato perche è già cominciato