Česká centra, Czech Centres

Česká centra / Czech centres - logo

Program

04/apr/2017 - 21/apr/2017

“Mini Wonders”, Czech contemporary design for kids al Centro ceco Milano

Dopo la partecipazione alla settimana del design a Praga, approderanno anche a Milano, durante Fuorisalone, i “Mini Wonders”, le piccole meraviglie che mettono al centro del design i bambini. Sette designer della Repubblica Ceca, scelti dalla curatrice Tereza Bruthansová, tutti nominati al premio ceco per il migliore design Czech Grand Design, presenteranno la loro produzione, che va dai giocattoli al tessile fino ai mobili. Nei loro oggetti vengono riflesse le nostre esperienze come bambini e genitori, i sogni, la fantasia e l´infinita voglia di giocare ed esplorare. I giocattoli incanteranno sia i grandi che i piccoli, indipendentemente dall'età. Nella settimana del Fuorisalone, dal 4 al 9 aprile 2017, sarà aperto nella Galleria del Centro Ceco (via G.B. Morgagni, 20) un temporary pop-up shop. Per i bambini si terrà un workshop l’8 aprile.

La Repubblica Ceca ha una lunga tradizione, riconosciuta a livello internazionale, nella produzione creativa e artistica per i bambini: giocattoli tradizionali, film d'animazione, illustrazione di libri. Alla mostra saranno esposti i nuovi lavori di Jan Čapek, Anna & Jerry Koza e Zuzana Lednická e la loro collezione originale di giocattoli gonfiabili ideati per Fatra. La tradizione ceca dei giocattoli di legno – iniziata negli anni ‘20 e ‘30 del Novecento da Jaroslav Sutnar – rivive, poi, grazie al design di Kutulu. Il legno è anche al centro del lavoro dello studio My dvě, che a Milano presenterà una collezione chiamata L´Extraterrestre. E sempre il legno è protagonista delle biciclette per bambini senza pedali della ditta Repello, che al Fuorisalone arrivano anche nei colori di Milano. Lo studio Vrtiška + Žák esporrà la collezione chiamata Woo con un nuovo elemento di recente produzione, la culla Tutu, ideata per l’azienda Devoto. Faranno parte dell´installazione anche i prodotti di Michal Strach dal titolo Lupus in fabula e le produzioni tessili lavorate a mano dallo studio Široko di Veronica Bratrychová. 


Curatore: Tereza Bruthansová (fondatrice e direttrice del Festival Mini a Praga) Installazione: Studio My dvě; Graphic Design: Zuzana Lednická (Studio Najbrt)


Apertura:
dal 4 al 9 aprile 13.00 - 19.00 
dal 10 al 21 aprile 13.00 – 18.00

Worskhop bambini: sabato 8 aprile, dalle 14.30 alle 18.00 Una sezione dura circa 30 minuti di lavoro. È richiesta la previa prenotazione al Centro ceco: ccmilano@czech.cz 02.29411242

 


Designer: 

Jan Čapek, Anna & Jerry Koza e Zuzana Lednická

 I giocattoli gonfiabili, che Libuše Niklová ha progettato negli anni ‘60 e ‘70 per Fatra, sono icone del design ceco. La rinomata azienda non solo ha ripristinato la produzione, ma ha anche dato spazio ai designer contemporanei per creare una nuova edizione originale dei giocattoli gonfiabili. Finora sono state create la formula e il cane Bulík di Jan Čapek, il trattore, la capra e le barchette di Anna e Jerry Koza e la collezione di palloncini “black and white” di Zuzana Lednická.


Kutulu

L´associazione creativa intorno alla designer Pavla Boháčová produce giocattoli con storie per bambini e adulti, che nel mondo di oggi potranno apprezzare la qualità e la tradizione del mestiere. Saranno esposti a Milano i loro oggetti dipinti a mano in legno di faggio: gli uccelli ondeggianti Pi-pi, la collezione Hipo e l'ultima collezione Mytho, caratterizzata da forme geometriche e colori ingegnosamente scelti.


My dvě

Monika Matějková e Veronika Watzková, entrambe studentesse della Scuola di Arti Applicate di Praga, hanno creato con l´aiuto di cubetti di legno di quercia degli oggetti misteriosi che evocano navi spaziali. Alcuni di questi possono essere composti come un gioco di costruzioni. La collezione, chiamata Mimozem, suscita interesse anche per il colore pastello, sotto il quale sorge la struttura originale del legno.


Michal Strach

 Diplomato alla Scuola di Arti Applicate di Praga, sin dalla tesi si dedica allo sviluppo di micromondi poetici, giocosi, nei quali prendono vita gli eroi preferiti dai bambini come l´orsacchiotto, il topino o il clown. Nei suoi paesaggi urbani fantasiosi dai toni dolci ci sono anche alberi, barche o macchine, realizzate non solo in legno, ma anche in sapone. Con la collezione Lupus in Fabula è risultato il vincitore della settimana del design a Praga (Designblok 2016).


RePello

Il nome del giovane marchio ceco, fondato da Jiří Marján, deriva dalla parola latina "rimbalzo". Infatti l´autore presenta una bici a rimbalzo unica con un sistema di sospensione brevettato ad entrambe le ruote. Le bici, la cui gamma di colori si espande ogni anno, vengono prodotte in Repubblica Ceca. Per questa mostra Repello ha preparato un’edizione limitata del suo modello J™ con i colori della città di Milano.


Široko

La marca della designer tessile Veronica Bratrychová, laureata alla Scuola di Arti Applicate di Praga, si concentra sulla produzione creativa di coperte lavorate a mano per bambini. Le coperte combinano abilmente la creazione tessile con le illustrazioni e la poesia di Zuzana Špůrová. Le coperte possono essere usate sia come tappetino di gioco che come copriletto. Si distinguono per l'alta qualità della lavorazione e vengono prodotte in una combinazione di lana merino e acrilico o acrilico puro.


Vrtiška + Žák

Il duo di designer Roman Vrtiška e Vladimír Žák ha creato la collezione personale Woo, composta da tre giocattoli eleganti e piacevoli, dalle forme minimaliste, con la combinazione d'impiallacciature naturali e la superficie laccata. Per l'azienda Devoto, concentrata su mobili per bambini, i progettisti hanno disegnato un´affascinante e allo stesso tempo pratica culla “Tutu”, facile da montare, senza giunture e confezionata in un comodo imballaggio piatto.

Seguite l'attualità su: https://www.facebook.com/events/1748633692118176/

 

Luogo di svolgimento:

Via G.B. Morgagni 20
20129 Milano
Italia

Data

Da: 04/apr/2017
A: 21/apr/2017

Organizzatore principale:

Centro Ceco


Ricordare l´evento
L´evento non può essere ricordato perche è già cominciato