Česká centra, Czech Centres

Česká centra / Czech centres - logo

Program

18/mag/2011 18.30 - 27/mag/2011

Il progetto Czech Point: Lukáš Machalický "To my left to my right"

Mercoledì 18 maggio 2011 alle ore 18.30, il MLAC – Museo Laboratorio di Arte Contemporanea, Sapienza Università di Roma in collaborazione con la Galerie Vernon di Praga e il patrocinio dell´Istituto Culturale Ceco di Milano, inaugura la mostra personale di Lukas Machalický, seconda tappa del progetto Czech Point, a cura di Alessandra Troncone". L´orario di apertura: lun - ven: 15.00 - 19.00

Dopo Jan Pfeiffer, il progetto prosegue con la mostra personale di Lukáš Machalický dal titolo To my left, to my right. In questa occasione l’artista presenta quattro lavori dove la memoria storica, ed in particolare quella relativa al regime comunista nella ex Cecoslovacchia, viene resa in forma visiva attraverso una serie di installazioni.

Collected Writings (2008-2010) presenta materiali testuali provenienti da un archivio di famiglia, accatastati in pile simili a quelle che si accumulano sui tavoli delle varie istituzioni. I fogli di carta servono come supporto per la proiezione di testi, che da visibili diventano sempre più illeggibili, raccontando il passaggio del tempo. Nel lavoro To my left, to my right (2010), testi, documenti e libri vengono utilizzati per la realizzazione di modelli che incarnano i canoni dell’architettura nazista e sovietica, accompagnati da scritte che utilizzano i caratteri Schwabacher e Cirillico come nella propaganda di regime.

L’installazione Grey zone (2010) presenta documenti relativi al contro-spionaggio in era comunista sui quali, ai sensi della normativa attualmente in vigore, sono stati oscurati i dati personali degli agenti coinvolti. Le forme di tali zone nere sono servite da modello per gli oggetti esposti, realizzati in calcestruzzo come materiale tipico del periodo comunista.

10.292 km2 of white (2011) è un lavoro che proietta l’impatto di cambiamenti politici radicali sulla contiguità geografica dei territori coinvolti. Si tratta di un’azione che vede l’artista spruzzare vernice bianca su una mappa della Cecoslovacchia del Nord, una zona isolata dal regime per la sua ricchezza mineraria. I contorni della topografia originaria tornano visibili sotto la vernice secca, mostrando come cancellare il passato sia un’operazione impossibile.



Lukáš Machalický è nato a Praga nel 1984. Tra le sue mostre personali: 10292 km2 of white / 12 m2 of brown, Gallery Pavilon + Gallery 207, Praga, 2011; Collected Writings, Galerie Vernon Projekt, Praga, 2010; Private distance (with Jan Pfeiffer), Galerie Meetfactory, Praga, 2009; Map, Galerie Ciant, Praga, 2007. Ha partecipato a numerose mostre collettive.

Per maggiori informazioni su:

www.mlac.it  

Tel./Fax+39 06 4991 0365

E-mail: muslab@uniroma1.it

Luogo di svolgimento:
Piazzale Aldo Moro, 5 Roma
Data

Da: 18/mag/2011 18.30
A: 27/mag/2011

Organizzatore principale:


Ricordare l´evento
L´evento non può essere ricordato perche è già cominciato