Česká centra, Czech Centres

Česká centra / Czech centres - logo

Program

15/feb/2014 17.00 - 20/mar/2014

Jan Hus nell 1415 e 600 anni dopo

Centro culturale protestante insieme al Centro Ceco di Milano sono lieti a invitarvi alla mostra dedicata alla commemorazione di Concilio di Costanza che inizio nel 1414 e che condannò Jan Hus al rogo per eretismo. La mostra realizzata dal Museo hussita di Tabor (Repubblica Ceca) descrive il percorso biografico e il pensiero del riformatore boemo condannato come eretico dal Concilio di Costanza e arso al rogo nel 1415. La mostra illustra molto bene le sue idee, il contesto in cui svolge la sua opera, i suoi rapporti con i valdesi, la storia e la cultura della Repubblica Ceca in Europa. La inaugurazione si svolgeràa a sabato 15 febbraio 2014 alle ore 17.00, sala attigua alla Libreria Claudiana Via Francesco Sforza 12/a, Milano. La mostra sará aperta al pubblico fino al 20 marzo 2014.

 

Jan Hus, all’inizio del suo operato un ligio prelato cattolico e pedagogo universitario, incontrò sulla sua strada di lotta vana per una Chiesa riformata il pensiero del teologo inglese John

Wyclif (1330?-1384). In contrasto col principio in base al quale la Chiesa doveva essere garante universale della salvezza, Hus promosse la fede intima del cristiano, disponibile a sottomettersi all’autorità temporale della Chiesa solo qualora lo ritenesse giusto. Tuttavia una parte significativa degli abitanti della Boemia, compresi gli strati più alti della opolazione, considerava Jan Hus già quando era in vita come un maestro e una guida spirituale. Il verdetto di Costanza li indusse a opporsi non solo al re Sigismondo di Lussemburgo e a numerosi altri compatrioti, ma anche a tutta l’Europa che negli anni 1420-1434 tentò di costringerli all’obbedienza attraverso cinque spedizioni crociate. I Boemi fedeli al ricordo di Jan Hus cominciarono a essere chiamati “hussiti” e sotto la guida di Praga capitale e di Tàbor, fondata nel 1420 in Boemia meridionale come roccaforte della nuova fede e rifugio di salvezza, non si piegarono in queste guerre sanguinose. Nel XXI secolo la secolare e appassionata polemica senza fine sulla sua eredità in Boemia e in Europa sta progressivamente affievolendosi. La personalità di Hus, la sua opera e la sua morte stanno diventando un appello alla pace e alla ricerca dell’unità della cultura europea nella sua varietà.

 

Questa mostra itinerante vuole fornire il suo contributo. E’ stata preparata per il pubblico ceco e Europeo dal Museo hussita di Tàbor in quanto principale centro impegnato nella conservazione della tradizione hussita e riformista in Repubblica ceca. Ha collaborato con la Società del Museo Hus di Praga, che gestisce la Casa di Hus di Costanza. Inoltre raccoglie gli storici cechi che si occupano della vita, dell’opera e del significato storico di Jan Hus.

 

Questa mostra itinerante si svolge nell’ambito del progetto “Jan Hus nel 1415 e 600 anni dopo. La storia, la tradizione e la modalità della loro presentazione in Repubblica ceca e in Europa

durante il XXI secolo” collegato al programma di ricerca applicata e di sviluppo dell’identità azionale e culturale (NAKI) finanziato dal Ministero della Cultura della Repubblica Ceca.

 

Centro culturale protestante

20122 Milano via Francesco Sforza 12a -telefono 02.76021518

www.protestantiamilano.it  


 

 

 

Luogo di svolgimento:

Sala attigua alla Libreria Claudiana Via Francesco Sforza 12/a – 20122 Milano

Data

Da: 15/feb/2014 17.00
A: 20/mar/2014

Organizzatore principale:

Istituto Culturale Ceco è co-organizzatore dell´evento


Ricordare l´evento
L´evento non può essere ricordato perche è già cominciato