Česká centra, Czech Centres

Česká centra / Czech centres - logo

Program

18/mag/2005 00.00 - 17/giu/2005 00.00

Disegni di architetti boemi in viaggio per l´Italia 1820-1908

inaugurazione 18.5.2005 ore 17.00

Fin dalla seconda metà del 600 si origina quel fenomeno che prende il nome di Gran Tour, cioè il "giro" di vari paesi europei con partenza e arrivo nella medesima città, itinerario che ha come obiettivo privilegiato la visita ai tesori urbani e antiquari d´Italia.

Si verifica, quindi nel 700 e 800 un viaggio cosmopolita, aperto verso paesi ed esperienze differenti, dettato da vivo interesse per la riscoperta artistica, antiquaria, antropologica degli itinerari scoperti in Italia.

 L´Italia, nel percorso pedagogico educativo, riveste un ruolo di primaria importanza per la molteplicità di interessi naturalistici ed artistici che può soddisfare; così le giovani generazioni dell´artistocrazia e della ricca borghesia percorrono le strade del continente per arrivare nell´ "adorobile Italia", alternando in questo itinerario il diletto ad un rigoroso apprendimento.

Indubbiamente forte è richiamo dell´arte classica: a Roma tra il 1760 e il 1780 sono almeno 40.000 stranieri, presi tutti dal desiderio di conoscere direttamente l´antichità, in modo personale ed artisticamente professionale.

Nell´800 anche artisti boemi effettuarono il viaggio in Italia, o privatamente o per merito di borse di studio, che permettevano a giovani artisti un soggiorno di due o tre anni a Roma. Tra gli architetti cechi più noti che hanno compiuto un viaggio in Italia notiamo J. Zítek, J. Hlávka, J. Schulz, J. Stibral, J. Fanta, J. Kotěra.

Tra gli architetti boemi che hanno disegnato e studiato i monumenti italiani ricordiamo Z. Schubert, R. Kříženecký o O. Polívka.

Luogo di svolgimento:

Via G.B. Morgagni 20
20129 Milano
Italia

Data

Da: 18/mag/2005 00.00
A: 17/giu/2005 00.00

Organizzatore principale:

Istituto Culturale Ceco


Ricordare l´evento
L´evento non può essere ricordato perche è già cominciato