Česká centra, Czech Centres

Česká centra / Czech centres - logo

Program

14/gen/2014 - 14/feb/2014

Dalla liberazione alla libertà

Il Centro Ceco di Milano è lieto di invitarvi alla mostra fotografica che racconta un’esperienza ceca nel ventesimo secolo. Racconti ed immagini di storie vissute, dall´arrivo del totalitarismo attraverso la Primavera di Praga ed il sacrificio di Jan Palach, fino alla Rivoluzione di velluto. Sono 44 anni in viaggio nella storia Boema attraverso i momenti cruciali che la nazione ceca ha trascorso. La mostra sarà aperta al pubblico fino al 14 febbraio 2014 presso il Centro Ceco.

Nel 1945, la maggior parte dei cittadini al mondo si sentirono sollevati nell’apprendere che il conflitto più atroce di tutti i tempi era finito. Non fu diverso in Cecoslovacchia, anche se pochi avevano capito che il regime totalitario del Terzo Reich tedesco stava per essere sostituito da un'altra forma di totalitarismo, introdotto dall‘Armata Rossa e dalla polizia segreta sovietica. I comunisti cecoslovacchi prima si liberarono di tre milioni di abitanti tedeschi, semplicemente espellendoli, poi dei partiti politici non socialisti, semplicemente mettendoli al bando. Nei anni sessanta sembrava (con alcuni alti e bassi) che il blocco  sovietico si muovesse in direzione di una sorta di "détente" politica. Così nei primi mesi del 1968, il cosiddetto processo di rinascita iniziò in Cecoslovacchia, basato sull'idea errata che, attraverso riforme moderate, un regime dai metodi brutali potesse essere democratizzato e umanizzato. Sfortunatamente nella notte del 21 agosto 1968, le forze armate dell'Unione Sovietica, e di altri paesi di Patto di Varsavia invasero la Cecoslovacchia per porre termine a questo "processo di rinascita". Iniziò il cosiddetto periodo di normalizzazione, facendo si che opportunisti nascosti e palesi collaboratori imporre un regime non sanguinario quanto quello degli anni ’50, ma moralmente assai peggiore. Jan Palach, Jan Zajíc e Evžen Plocek si immolarono per protestare contro il ritorno del regime e la “normalizzazione”. Il loro sacrifico non produsse frutti per due decenni. Si attese fino al 1987-1989 che la resistenza, sempre meno occulta, contro il regime di “normalizzazione”, si impose nelle strade ed assunse la forma di attacchi illegali e spesso dispersi con l’uso della forza. Cosi la Rivoluzione di velluto nel 1989 porse la fine a questo regime e completa il processo di liberazione dal regime comunista.

 

Mostra Fotografica presso Centro Ceco

Via G.B. Morgagni 20, Milano

14. 1. –  14. 2. 2014

 

Orario di apertura galleria:

 Lun - Giov 13.00 - 18.00

 Ven  10.00 - 16.00

 Sab - ogni ultimo sabato in mese 10.00 - 17.00

Se desiderate visitare Centro Ceco fuori degli orari di apertura non esitate a contattarci per e- mail: ccmilano@czech.cz oppure per telefono al numero: 02 29 41 12 42

 

 

ll programma della mostra include: 

12.2.2014

La libertà e i suoi confini nell’Europa centrale ed orientale:

45 anni dal sacrificio di Jan Palach e 25 dalla caduta del muro di Berlino

Conferenza presso la Facoltà di scienze politiche, economiche e sociali, UNIMI

Ore 14.30 - 18.30

Via conservatorio, 7 Milano, Università degli Studi di Milano

 

13.2.2014

Io il numero 1211.

Testimonianza personale sui processi politici e carceri comuniste cecoslovacche durante gli anni cinquanta.

Presentazione del libro di Dagmar Šimková

Ore 19.00

Centro Ceco, Via G.B. Morgagni 20, Milano

Il programma sarà accompagnato dalla proiezione speciale di un film sulla vita di Jan Palach “L´Arbusto ardente”.

 

 

 

Luogo di svolgimento:

Via G.B. Morgagni 20
20129 Milano
Italia

Data

Da: 14/gen/2014
A: 14/feb/2014

Organizzatore principale:

Centro Ceco


Ricordare l´evento
L´evento non può essere ricordato perche è già cominciato