Česká centra, Czech Centres

Česká centra / Czech centres - logo

Program

03/dic/2011 11.30 - 11/dic/2011 00.00

Jana Bernartová e Linda Čihařová a Biennale di Firenze

Jana Bernartová a Linda Čihařová partecipano alla mostra internazionale di arte contemporanea a Firenze. La Biennale di Firenze è già giunta al suo ottavo anno e, come di tradizione, si svolge nella Fortezza Da Basso. Entrambe le artiste sono state selezionate in Repubblica Ceca dalla curatrice Vlasta Čihákouva Noshiro dell’Associazione dei critici e teorici d’arte.

L’artista digitale Jana Bernartová presenta alla Biennale delle stampe su alluminio tratte dal ciclo „Bei Paesaggi“ e Linda Čihařová presenta i suoi "Fotodisegni" che combinano fotografie di paesaggi e disegni, espressione di una lettura personale dell’ambiente e di uno spostamento di significato del paesaggio.

 

 

 

 

Jana Bernartová è un’artista digitale, il cui interesse principale è esplorare le attuali alternative ai dipinti classici. Le sue opere spaziano dalla netart alla videoart, dalla programmazione e creazione di software artistici alla grafica informatica.
Jana è nata a Liberec (1983) e ha studiato arte in quattro diversi luoghi dell´ex Cecoslovacchia – a Bratislava, Liberec, Brno e Praga. Durante la sua attività artistica ha esperimentato una serie di diversi approcci, tra i quali al momento predominano le forme dell’arte generativa.
Attualmente studia all'Università di Arti Applicate di Praga con il prof. Federico Diaz. Partecipa regolarmente a numerosi progetti nazionali e internazionali. Le sue opere sono state incluse nelle mostre Contro in Exile presso Dox – il Centro d’arte contemporanea a Praga (2011), Otherness Exile presso la New Gallery di Londra (2011), Theatre Mundi a Tampere in Finlandia (2011), Hloupé a chytré presso la Galleria dei critici a Praga (2010), Fresh Film Fest a Karlovy Vary (2008), Invasion 6 presso Pasinger Fabrik a Monaco di Baviera (2008).
Il ciclo di stampe digitali „Bei Paesaggi“ dovrebbe  condurre i nostri sensi nel regno della fantasia, dove siamo attaccati dai bei colori. Ma ci chiediamo: tutto ciò è davvero bello? Se osserviamo più da vicino cambiamo idea, dal punto di vista della critica del nostro mondo della pubblicità. Jana Bernartovà applica spesso alle sue opere l’approccio scientifico della raccolta di dati per valutare le forme della natura. Il lavoro con il computer le dà la possibilità di controllare le informazione generate e contemporeamente di lasciare abbastanza spazio al caso.

Linda Čihařová vive e lavora a Praga, dove ha studiato all'Università di Arti Applicate. Ha frequentato stage presso la FAMU (l'Accademia di Cinema e Televisione di Praga), la University of New Mexico ad Albuquerque, l‘Accademia Beeldene Kunste a Maastrichtu, ha ricevuto una borsa di studio offerta dall‘Egon Schiele Art Centrum di Český Krumlov.
Le sue opere hanno ampi margini e combinano i nuovi media con quelli classici, L‘elemento unificante e principale sogente dell´ispirazione rimane la natura, paesaggi con i legami che li legano ai suoi abitanti. Proviene dalla land art e dall’arte concettuale ma si ispira ai metodi scientifici e alle ricerche sui processi naturali. Dal 2001 ha partecipato a più di 40 progetti espositivi. Negli ultimi anni ha presentato le sue opere all estero (JAP, AU, DE, FR, IT).

"I fotodisegni" sono un modo di vedere le forme solitamente nascoste alla prospettiva razionale. Utilizzando degli ingrandimenti le parti delle fotografie di paesaggi risvegliano ciò che vive intorno a noi, racconti sussurrati di sopravvivenza o declino. Sono le stesse figure, i racconti, le situazioni che vengono fuori per essere raffigurati. Il disegno rappresenta l’espressione di una lettura personale di un determinato contesto ed esprime lo spostamento di significato del paesaggio su una personalità interattiva. Viene così fuori un ritratto psicologico e un racconto personale di un luogo.
L’idea di lavorare con questo tipo di creazioni è stata ispirata dalla ricerca scientifica sulle forze della fisica che muovono tutto l’ecosistema naturale. Eppure lo scopo di questo metodo non è descrivere precisamente ma cogliere i rapporti nel loro funzionamento e trasmettere queste informazioni. Mi chiedo: in che modo la nostra percezione influenza il contesto in cui viviamo?

 La Biennale a Firenze: http://www.florencebiennale.org/

Luogo di svolgimento:
Fortezza di Basco, Firenze
Data

Da: 03/dic/2011 11.30
A: 11/dic/2011 00.00

Organizzatore principale:

Istituto Culturale Ceco è co-organizzatore dell´evento


Ricordare l´evento
L´evento non può essere ricordato perche è già cominciato