Česká centra, Czech Centres

Česká centra / Czech centres - logo

Program

22/ott/2008 00.00 - 15/nov/2008 00.00

Barbora Blahutova - Collage, František Svátek - Sculture idrocinetiche

Mercoledì, il 22 ottobre 2008 alle ore 18 sarà inaugurata presso l´Istituto Culturale Ceco (in Via Costabella 28 – 32 - 00195 Roma) la doppia personale degli artisti cechi BARBORA BLAHUTOVÁ – COLLAGES e FRATIŠEK SVÁTEK – SCULTURE IDROCINETICHE. La mostra rimarrà aperta dal 22 ottobre al 15 novembre 2008 ed è accessibile al pubblico dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle ore 17. Ingresso gratuito.

 

L´esposizione comprende 15 collage dell’artista ceca Barbora Blahutová e 5 sculture idrocinetiche del scultore ceco Františka Svátka.

 

                                        BARBORA BLAHUTOVÁ

 

     

 

Nata nel 1941 a Veseli nad Luznici (Rep. Ceca), dopo una lunga parentesi fuori del suo paese, oggi vive e lavora a Sobeslav (Repubblica Ceca).

 

 

Ha studiato all’Accademia dei Belle Arti di Praga (1963-69) e ha frequentato stages all’Accademia di Brera a Milano (1966-68). Dal 1974 al 1984 ha vissuto in Germania, escluso un soggiorno a Roma con una borsa di studio presso l´Istituto Centrale del Restauro (1975-77). Trornata in Italia, si era stabilita a Merate (Lecco), nella cui piscina comunale ha potuto collocare la sua grande scultura di bronzo La nuotatrice. Dopo quindici anni trascorsi in Italia, nel 2000 è tornata a vivere nel paese natale, pur conservando un forte legame con il nostro paese. Tra i riconoscimenti alla sua opera, oltre alle mostre personali e alle collettive va ricordato il premio al concorso internazionale per la banca Credit Suisse di Zurigo (1995).

 

Barbora Blahutova ha esordito verso la fine degli anni Sessanta sotto il segno dell’astrazione e del concretismo geometrico, con pure forme di plastiche e candide strutture di contenimento. Dopo una pausa di riflessione, dalla metà degli anni Ottanta si è dedicata sia a sculture e a rilievi in pietra sia al collage, creando forme oniriche e riportando a nuova vita i materiali della tradizione e altre materie inconsuete.

 

                                   FRANTIŠEK SVÁTEK

        

                                             scultore

 

Nato il  2.12.1945 a Tábor (Boemia); vive a Merate.

1963: diplomato all’Istituto di Tecnica Nucleare a Praga; 1968: diplomato all’Istituto statale di Hořice per la scultura in pietra; 1973: diplomato all’Accademia dei Belle Arti a Praga; 1976: borsista presso l´Istituto Centrale del Restauro a Roma; 1981-82: insegnante di tecniche di scultura presso l´Università a Kassel (Germania); 1984: si stabilisce in Italia; 1986-88: docente di corsi di scultura presso il Centro Europeo per la Conservazione del Patrimonio Architettonico a Venezia.

 

      

 

Nel 1965 dopo due anni di lavoro negli istituti di ricerca di Brno e di Praga sceglie di dedicarsi all’arte e comincia a studiare scultura e restauro, dapprima a Horice e successivamente all’Accademia di belle Arti di Praga. Nel  1974 viene esiliato e si reca in Germania. Nel 1979 elabora i primi modelli di scultura idrocinetica, i cui studi preliminari risalgono all’72. Nel´81 realizza le prime opere in marmo. Solo dal ´84 però, dopo essersi trasferito in Italia, ha la possibilità di limitare il suo lavoro di restauratore e di dedicare maggior parte del suo tempo alla scultura. Le sculture da lui ideate sono spesso simmetriche, concave ed equilibrate con precisione in modo da poter essere sbilanciate con facilità. L´acqua che affluisce in esse provoca con il suo peso variabile il rovesciamento della scultura e ne influenza il movimento. L´equilibrio dell’opera viene quindi disturbato dall’instabilità dell’elemento liquido. Il marmo sembra così essersi liberato dal proprio peso e grazie all’imprevedibilità di questo scomporsi e ricomporsi in forme la scultura prende vita e diviene quasi un organismo vivente.

 

 

Luogo di svolgimento:

Via G.B. Morgagni 20
20129 Milano
Italia

Data

Da: 22/ott/2008 00.00
A: 15/nov/2008 00.00

Organizzatore principale:

Istituto Culturale Ceco a Roma


Ricordare l´evento
L´evento non può essere ricordato perche è già cominciato