Česká centra, Czech Centres

Česká centra / Czech centres - logo

Program

12/apr/2016 - 30/apr/2016

Giovani artisti cechi ritornano alle radici del design con il progetto „BACK HOME“

Dopo il successo dell’anno scorso con il progetto Unplugged, i migliori studenti della Facoltà di arte e design (FAD) dell´Università JEPU di Usti nad Labem, Repubblica Ceca, propongono un nuovo progetto, che farà parte della Milan Design Week – Fuorisalone (12-17 Aprile 2016). Il progetto intitolato “Back Home” fa un’analisi sulle radici del design ceco e sulla ricerca delle tradizioni artigianali, ed approfondisce il tema della ricerca umana attraverso quell'originalità ed unicità che si temeva scomparisse con l'avvento della produzione industriale, e che, invece, si riflette sempre di più negli oggetti di design di oggi. Possiamo però ancora parlare di design ceco, italiano o scandinavo nel mondo unificato da internet e dei media? La mostra risponde a questa domanda con la presentazione di una serie di prodotti che combinano un’eredità culturale ceca, con processi di manifattura tradizionali con il design del 21° secolo. La mostra nasce in collaborazione con il Centro ceco di Milano e sarà aperta dal 12 al 30 aprile presso la Galleria del Centro ceco a Milano in via GB Morgagni 20 (M1 Lima).

Back Home ricerca le espressioni caratteristiche della produzione contemporanea e la sua influenza da pratiche artistiche locali nelle regioni ceche, creando così una mappa di possibili modelli innovativi delle collaborazioni tra i designer e le botteghe di produzione. La mostra riflette sul problema dell’identità ed auto-identificazione tra soggetto ed oggetto – relazione in cui l’aspetto emotivo gioca un ruolo primario. Ogni luogo e cultura sono connessi alle arti e processi di produzione, che sono anche indicatori di origine ed originalità. Essi resistono accanto alle grandi industrie, alternandosi con sorti alterne. Molte tecniche arcaiche, tuttavia, sopravvivono a lungo, laddove molte altre sono invece assimilate dall´industria. Così detto “slow-crafts” “artigianato lento” diventa sempre di più alternativa alla produzione di massa e i designer svolgono anche il ruolo dei nuovi artigiani combinando la tradizione della propria località e del proprio paese con trend moderni.

La mostra presenta lavori di diciassette studenti della Facoltà di arte e design di JEPU Ústí nad Labem ideati per botteghe artigianali nelle regioni della Repubblica Ceca e le varie localitá che sono state riscoperte da loro. L´obiettivo del progetto è presentare vari modelli di innovazione destinate per delle economie locali che sono applicabili anche nei contesti di altri paesi e regioni.

Così a Milano arriverà il protagonista di favole ceche Otesánek – Il mangia tutto di Radek Brezar - che rappresenta la tradizione del burattino boemo di stoffa. Ci sarà inoltre la barca a remi pieghevole di Dominik Janoušek, derivata da un concept tutto nuovo; oppure si potranno ammirare le forme zoometriche dei gioielli-decorazioni natalizie di Jana Jaroszová. Chi ama il fitness sarà incuriosito dal lavoro del fabbro Tomáš Machač, con i suoi pesi in metallo dal design misto retro e moderno; chi ama il fantastico, invece, potrà godere delle opere di Helena Patelisová, vasi “mutanti” in maiolica, il cui stile parla a generazioni di ogni epoca, grazie al loro stile misto tradizionale e nuovo. Siccome l’arte non è solo visiva, Veronika Švábeníková ci presenta i suoi amplificatori musicali per telefoni cellulari, fatti con materiali di scarto quali legno e metallo. Queste solo alcune delle cose presenti in mostra.

 

Prodotti esposti:

Erik Bartoš – Sgabelli

Semplici sgabelli per interni ed esterni dalla bottega di cestaio a Mulino di Váša.   

 

Radek Brezar – Il mangiatutto

Il mangiatutto per la bottega di Brichopas, che mangia tutto ciò che trova.

 

Miroslav Ďurík – MMW-01 

Interessante contenitore per tenere e pulire le protesi, dalla bottega del Sig. Hrnčár.

 

Dominik Janoušek – Barca a remi pieghevole 

Barca a remi leggera a due posti con struttura in tubi pieghevoli per facile maneggevolezza.

 

Jana Jaroszová – Ornamenti natalizi

Ornamenti o gioielli? Animali provenienti da componenti in vetro per la società Rautis. 

 

Antonín Linka – Forme per Maxov

Strumenti di manifattura per il laboratorio della ceramica Maxov Home in Jizerské hory.

 

Tomáš Machač – Pesi MT7

Dalla fucina del signor Holán direttamente alla vostra palestra privata.

 

Helena Patelisová – Mutantika (Mutanti) 

Una serie di vasi mutati – “La maiolica di Praga” per lo studio Keramos.

 

Tomáš Rejmon – Spazzole

Spazzole a forma ergonomica per calzature per il negozio del signor Zahálka.

 

Jakub Šika – Tagliere

L'innovazione del tagliere, in stile semplice, per la falegnameria Duspiva, vicino Litomyšl.

 

David Síla – Smoke

Gli oggetti per creare l´atmosfera grazie al profumo del incenso natalizio.

 

Barbora Soukupová – C´era una volta

Oggetti nati in collaborazione con  artigiano Aleš Kulhánek.

 

Jonáš Stoklasa – Polverizzatore

Mortaio o la ciotola per mescolare? Assistente robusto per la cucina a Stará Huť.

 

Veronika Švábeníková – E comunque suonano!

Collezione di amplificatori per cellulari, come prodotto complementare di un produttore tradizionale di strumenti musicali a fiato, la ditta Amati Denak di Kraslice.

 

Denisa Vaníková – Astuccio

Il nuovo design del classico astuccio in legno per falegnameria del signor Rak.

 

František Velenský – Per lavoro

Le scarpe a trekking per la città alla moda per il calzolaio tradizionale di nono František.

 

Tomáš Vrána – Baladran Basic

Servizio in ceramica da caffè, ideato per la piccola bottega di Zdena Baladranova, che si trova nel cuore del Paradiso Boemo.

 

Crediti:

Curatrice:

Iva Š. Tattermuschová

 

Allestimento:

Tomáš Vrána (DK)

Antonín Linka (DK)

Radek Brezar (PD)

 

Foto:

Tomáš Lumpe

Pavel Matoušek (FO)

 

Design grafico:

David Babka (GD2)

Martin Dědek (GD2)

 

Testi nel catalogo:

MgA. Iva Štěpánková Tattermuschová

PhDr. Jaroslav Polanecký, PhD

PhDr. Václav Hájek, PhD

 

La mostra potrà essere visitata dal 12 al 30 aprile 2016, con ingresso libero, presso la Galleria del Centro Ceco in via G. B. Morgagni 20 a Milano (MM1 Lima).

Orari di apertura

Dal 12/4 al 17/4: 12.00 – 19.00

Dal 18./4 al 30/4: lunedì – giovedì 13.00 – 18.00, venerdì 10.00-16.00

 

Per ulteriori informazioni:

Centro Ceco

Via G. B. Morgagni, 20, Milano

tel. 02 29411242

ccmilano@czech.cz  

http: //milano.czechcentres.cz

 

 

Luogo di svolgimento:

Via G.B. Morgagni 20
20129 Milano
Italia

Data

Da: 12/apr/2016
A: 30/apr/2016

Organizzatore principale:

Istituto Culturale Ceco è co-organizzatore dell´evento


Ricordare l´evento
L´evento non può essere ricordato perche è già cominciato