Česká centra, Czech Centres

Česká centra / Czech centres - logo

Program

24/set/2018

La proiezione del film “Oratorio per Praga“ e la tavola rotonda sulla Primavera di Praga a Torino

Il 1968, l’anno di speranze e delusioni. Le immagini della Primavera di Praga dal sogno di un Socialismo dal volto umano alla repressione. In ricordo del 50° anniversario dell’occupazione sovietica della Cecoslovacchia, il Centro Ceco di Milano e la Casa editrice Miraggi di Torino sono lieti di invitarvi a un incontro speciale che si terrà il 24 settembre 2018 alle ore 17.30 nel Polo del ’900, centro culturale dedicato al ‘900 (Via del Carmine 14, Torino). La serata si aprirà con la proiezione dello storico documentario “Oratorio per Praga“ del regista ceco Jan Němec. In seguito, ci sarà un dibattito pubblico a cui parteciperà anche una scrittrice e dissidente ceca, Sylvie Richterová, che vive in Italia dal 1971.

 

Alla tavola rotonda, condotta da Marco Brunazzi dell’Istituto di studi storici Gaetano Salvemini, si presenteranno anche Donatella Sasso dello stesso Istituto, Alessandro De Vito - scrittore ed editore italiano e Simona Calboli del Centro Ceco di Milano.

“Oratorio per Praga” è un film documentario unico girato durante la settimana dell´occupazione dal 20 al 27 agosto 1968. Il grande ammiratore e partecipante diretto alla Primavera di Praga, Němec intendeva realizzare un documentario su di esso, catturando i primi passi della Cecoslovacchia comunista verso la democrazia alla fine degli anni '60. Entusiasta e persino euforico, filmando le strade di Praga piene di libertà senza precedenti e di giovani aperti a un nuovo mondo, non poteva aspettarsi che tutto sarebbe stato presto distrutto dall'invasione dell'esercito sovietico che avrebbe coperto di sangue le stesse strade e schiacciato corpi morti di giovani manifestanti. Quel filmato, girato da Němec e dal suo equipaggio senza autorizzazione, fu segretamente trasportato all'estero e divenne immediatamente virale, poiché fu ampiamente diffuso dalla televisione occidentale e sconfisse la versione propagandistica degli stessi eventi inventati dai comunisti favorevoli all'invasione. Nel 1968, il film ha vinto il Premio Fipresci al Festival di Mannheim.

Jan Němec (1936-2016) è uno dei più noti registi cechi, enfant terrible della Nová Vlna cecoslovacca degli anni ’60 che si è fatto notare con i film I diamanti della notte (1964) e La festa e gli invitati (1966). Dopo l’occupazione della Cecoslovacchia nel 1968 da parte delle XXX gli fu definitivamente proibito di lavorare. Němec ha poi proseguito con alterne fortune, dovute anche al forzato esilio nel 1974 in Francia, Germania a poi negli Stati Uniti. Ha comunque continuato la sua carriera cinematografica, senza interromperla fino alla morte, avvenuta sul set il 18 marzo 2016, l’ultimo giorno di riprese del suo ultimo film The Wolf from Royal Vineyard Street.

 

 

Luogo di svolgimento:
Polo del ’900, Via del Carmine 14, Torino
Data

24/set/2018

Organizzatore principale:

Istituto Culturale Ceco è co-organizzatore dell´evento


Ricordare l´evento
L´evento non può essere ricordato perche è già cominciato