Česká centra, Czech Centres

Česká centra / Czech centres - logo

Program

21/set/2019 - 03/nov/2019

"La camera degli sposi" dell’artista ceca Háta Hlavatá da vedere in Italia

Háta Hlavatá, la nota artista ceca, presenta in Italia una versione modernizzata della sua "Camera degli sposi". L'installazione unica fa parte delle mostre permanenti del Castello di Rivara, situato a 30 km da Torino. Da vedere solo fino a 3 novembre quando finisce la stagione espositiva 2019. Aperto ogni sabato e domenica, ore 10 - 13 e 14 - 18 o su appuntamento.

 

Háta Hlavatá (1959), sebbene abbia studiato la storie e la pittura, è anche attrice e ballerina che si esibisce attualmente nello spettacolo "Tango ó tango" al teatro La Fabrika di Praga. "Fin dai miei studi, l'erotismo come fenomeno artistico fa parte di molti disegni e libri d'autore che creo principalmente per i collezionisti privati in Germania e in Italia", afferma l'artista, che nel 1986 andò in esilio in Germania. È tornata a Praga nel 2003 e ora lavora come assistente al Museo di Kampa.

 

LA CAMERA DEGLI SPOSI: Nella stanza della torre del Castello di Rivara l’istallazione (cm 410×480) comprende elementi d’arredo e acquerelli oltre a una serie di lettere e cartoline realizzate da Háta Hlavatá e realmente inviate al suo compagno. Ciò che ne deriva è una ambientazione che svela la dimensione intima e personale di un’artista la cui produzione è strettamente legata alla sfera amorosa e di cui la camera degli sposi è pregnante metafora. Gli acquerelli di Hata Hlavata tracciano una simbologia personalissima che contiene elementi realistici e tracce della materialità che la circonda, come sostegni al gioco della fantasia, dove si inserisce l’elemento magico, l’incantesimo, e tutto può essere alterato dalla mano dell’artista. La sua pittura a prima vista esprime una connotazione erotica molto forte accanto ad una sensibilità delicata, che predomina in alcuni lavori, e nell’insieme rivela un filo di continuità nella struggente contrapposizione tra i temi dell’amore carnale e quello spirituale tipica della letteratura epica. Gli scritti e i disegni come traccia delle vicissitudini di una storia d’amore offrono frammenti visivi di tutte le sfumature del sentimento amoroso. La simbologia interna conduce al superamento di tale dicotomia e l’intera installazione esalta la costruzione di una narrazione che soggiace l’intera espressione artistica di Háta Hlavatá. (fonte: castellodirivara.it)

 

  

Luogo di svolgimento:
Castello di Rivara, Piazza Sillano, 2 - Rivara (TO)
Data

Da: 21/set/2019
A: 03/nov/2019

Organizzatore principale:


Ricordare l´evento
L´evento non può essere ricordato perche è già cominciato