Česká centra, Czech Centres

Česká centra / Czech centres - logo

News

La prima edizione del Festival dei Diritti Umani a Milano

25.4.2016 Dal 3 all’8 maggio 2016 si svolgerà presso la Triennale Milano la prima edizione del Festival dei Diritti Umani. Il Festival dei Diritti Umani non è solo una mostra di film e documentari: ha chiamato a raccolta decine di ospiti tra i migliori intellettuali e studiosi. Un progetto così ambizioso e controcorrente non poteva che nascere a Milano, la città che meglio di altre ha saputo coniugare solidarietà nell’emergenza e razionalità nella gestione, una città spesso all’avanguardia nelle conquiste sociali, capace di accogliere e trasformarsi. Io alzo lo sguardo. Il Festival dei Diritti Umani ha scelto questo slogan per la sua prima edizione, per spronare a non voltarsi dall’altra parte, a non subire, ma anche ad aprirsi al mondo. L’ingresso al Festival dei Diritti Umani è libero, fino ad esaurimento posti.

Si può parlare di diritti umani quando la guerra ti entra in casa. Avete letto bene: non c’è il punto interrogativo, è un’affermazione. Proprio quando le grandi disuguaglianze aumentano, gli scontri di civiltà vengono aizzati e gli antichi problemi invadono la nostra sfera privata è sano capire cosa e perché sta succedendo, invece che alimentare stereotipi e paure. Il Festival dei Diritti Umani nasce con questi obiettivi.Conoscere è potere diceva qualcuno: cominciamo a conoscere, allora.

Scoprire che i diritti umani sono calpestati in zone remote del mondo, ma anche molto più vicino a noi. Scoprire che ogni diritto (ri)conquistato costa fatica ma è un avanzamento per tutti. Il Festival dei Diritti Umani intende raggiungere questi scopi usando la forza evocativa dell’audiovisivo: i documentari selezionati tra le migliori rassegne internazionali dall’Associazione Sole Luna - Un ponte tra le culture; i film, inediti per il grande pubblico italiano, scelti da Vanessa Tonnini, che dirige il Festival Rendez Vous sul cinema francese, storicamente molto attento al tema dei diritti umani e del dialogo interculturale.

Emozione e ragione. Il Festival dei Diritti Umani non è solo una mostra di film e documentari: ha chiamato a raccolta decine di ospiti tra i migliori intellettuali e studiosi; ha individuato i testimoni di drammatiche violazioni dei diritti umani e i protagonisti di straordinarie battaglie per ottenerli; ha scelto come compagni di strada le più affermate ong.

Film, documentari, testimoni, professori, volontari. Il Festival dei Diritti Umani vuole fare come le piante pioniere: nascono in condizioni avverse, su terreni difficili ma riescono a trasformarli, garantendo che altre piante possano attecchire. Nel nostro caso il terreno ostile è fatto di violenza, allarmismo, luoghi comuni. Non a caso il nostro primo pensiero è stato lavorare con le scuole, grazie all’esperienza del CIDI (Centro di Iniziativa Democratica degli Insegnanti): se i giovani sono il nostro futuro occorre cominciare da lì a smontare i pregiudizi e promuovere la conoscenza.

Un progetto così ambizioso e controcorrente non poteva che nascere a Milano, la città che meglio di altre ha saputo coniugare solidarietà nell’emergenza e razionalità nella gestione, una città spesso all’avanguardia nelle conquiste sociali, capace di accogliere e trasformarsi.

Danilo De Biasio

Programma in Pdf:
http://festivaldirittiumani.it/wp-content/uploads/Festival-Diritti-Umani-Programma.pdf

Contest fotografico e crowdfunding:
http://festivaldirittiumani.it/projects/festival-diritti-umani-2016/